Pic nic in casa con i nani

20130322-224512.jpg

20130322-224522.jpg

Annunci

Potremo resistere arrovellandoci nell’amletico dubbio? (io no, è ovvio)

Elia e NanoMasterChef

Ho già parlato di Enea e Elia qui . Li ho adottati un giorno. Me li sono ritrovati davanti. Giocavano in un negozio di articoli per la casa ed erano francamente disperati di stare tra le polveri dei prodotti per il giardinaggio. Enea tra l’altro soffre di una feroce allergia e da quando è nato si spara il Ventolin nella cavità orale come fosse semplice aria senza ottenere ahimè nessun tipo di risultato.

Elia pur dimostrando un’inclinazione verso la difficile arte culinaria e una predilezione per l’elaborazione dei cupcake mi ha riservato delle magnifiche sorprese. Del tipo che ama organizzare pic nic, ed è per questo che gli ho comprato un cestino di vimini alla Rinascente con tanto di tovaglia in coordinato. E che è anche un instancabile preparatore di lavastoviglie. Gli piace proprio. Sistemare con cura le forchette rivolte verso il getto di acqua, organizzare le ciotoline per risparmiare più spazio possibile e così via. Predilige pure le ore notturne per rispettare l’ambiente e il consumo (appperò).

Si è rivelato un ottimo compagno per aperitivi sul terrazzo. Ha molto da raccontare Elia. Di quella volta che è stato a Parigi da Ducasse e di quella che ha scoperto cosa mettono davvero nei Macaron. E no. Non sono albumi. Urge un approfondimento lo so.

Trascorriamo allegre ore a chiacchierare di noi. Dei nostri progetti futuri e di coperture al formaggio per cupcake speziati. A lui piacerebbe diventare l’aiutante ufficiale nanoso di Gikitchen (è già comparso in questo video qui. Ad ostacolarlo Kobito, che è risaputo essere geloso assai, che nonostante capisca praticamente nulla di cucina ( mangia rustichella in autogrill e ne è testimonial, del resto) si ostina e pretende che io realizzi una sorta di “Master NanoChef” in casa. Con tanto di prove. Giudici e lotte all’ultimo dressing.

V va di organizzare una giuria? Perché credo davvero che prima o poi questa cosa vada fatta. E da sola no. Non posso ovviamente farcela.




I Nanometraggi stanno arrivando

Ieri su Gikitchen annunciavo l’apertura ufficiale del canale Youtube Iaia in Viaggio con video esclusivamente realizzati con iphone (qualora il masochismo ti cogliesse devi solo cliccare qui ). Sembra quasi superfluo asserire adesso che i Nanometraggi  stiano arrivando ma tant’è.

Si comincia con iphone. Poi si va in sala e si rivoluziona la storia della nanocinematografia. E poi con calma si conquista il mondo.

Il primo passo di Nanology. Nanetics sta arrivando.