Le NanoFalafel

Ai Nani Piacciono le Falafel ed è risaputo ( è risaputo vero? *sguardo minaccioso) ed è per questo che vogliono lasciare questa ricettina velocissima per 4 persone. Carta e Nanopenna in mano? Via !

500 grammi di ceci secchi, 1 cipolla grande, 4 spicchi d’aglio , 1 mazzetto di coriandolo nanoso fresco che se non trovi ometti (non ometti nel senso di gnometti o  omi piccoli. Nel senso. Vabbè lascia stare. Ah ecco appunto: lascia stare), 1 mazzo di prezzemolo nanoso, 1 cucchiaino di paprika perché i nani non gradiscono molto il peperoncino anche se ci andrebbe, 1 cucchiaio di coriandolo macinato se vuoi proprio esagerare ( se non lo trovi metti anche dei coriandoli avanzati di carnevale), e tanto olio per friggere (che ai Nani il colesterolo piace assai).

Metti a bagno i ceci per una notte in abbondante acqua. I nani dicono sempre di non adoperare utensili di acciaio per toccarli 6/o girarli  ma solo legno ( alcuni nani mettono un cucchiaio di bicarbonato di sodio per ammorbidirli. Mentre altri no. Misteri nanologici!) .

I nani hanno sempre ragione ed è giusto quindi ascoltarli. Il giorno dopo scolali, cuocili e riducili in purea (alcuni nani dicono che non ci sia neanche bisogno di cuocerli ma io ho provato e. Ahem. Non è . Ma non posso dirlo perché i nani hanno giustappunto sempre ragione). Trita il prezzemolo, coriandolo fresco, aglio, cipolla, cumino, coriandolo in polvere, sale e pepe e fai una pappetta con la purea di ceci. Fai riposare questa pappetta per 30 minuti in frigo.

I Nani chiaramente hanno dei frighi a forma di fungo ideali con una temperatura nanosa che purtroppo non si può riprodurre qui sulla terra. Loro li conservano solo 12 secondi e quindi è tutto più semplice. Tra l’altro trovano in natura la purea di ceci già pronta ma non è questo il punto.

Fai delle polpettine e friggi per bene. Scola e fai asciugare in carta assorbente nanosa e servi ben calde . Ma anche fredde cattive non sono. Ai nani piace mettere le falafel in delle piadine, ma anche panini. Aggiungono tanta insalata nanosa e qualche pomodorino nano. Sono perfetti per brunch, aperitivi, nanofingerfood e secondi, piatti unici e. E qualsiasi evento. I Falafelnanosi vi faranno impazzire ( lo vedete come sono ridotta io? ecco. Colpa delle falafel)

Annunci

Comments

  1. oh ma tipo panelle straniere eh!!! 😀

  2. Falafel sbavo.

  3. per capire la frase ometti omi piccoli ‘o metti gnometti ci ho messo svariati minuti. colpa delle nanofalafel, indubbiamente.

Trackbacks

  1. […] Riprendono le NanoRicette su Garden Gnome e oggi è la volta delle NanoFalafel. Per leggere la ricetta e seguire scrupolosamente i preziosi consigli dei Nani basta cliccare qui &gt… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...